Questionario Scuola “E. Burioli” di Savio di Ravenna

Buongiorno a tutti!

Scriviamo per condividere con voi alcune riflessioni su un problema a tutti molto caro: la sicurezza dei nostri bambini e ragazzi, in entrata e in uscita dalla scuola. 

Come ben sapete, in questi due momenti della giornata, davanti a scuola regna il caos e le auto creano problemi di sicurezza stradale. I pedoni sono costretti a fare lo slalom tra le auto ferme, con il rischio di venire accidentalmente travolti. 

L’ipotesi di chiudere l’accesso di via delle Orfanelle, con apposita transenna, durante gli orari di entrata e di uscita della scuola, parcheggiare la macchina più distante e percorrere un pezzo di strada a piedi è solo “il primo passo” per garantire una maggiore sicurezza, promuovere una vita più sana e poter respirare un’aria più pulita in prossimità delle scuole.

Oltre ad un discorso di sicurezza stradale, dallo scorso febbraio 2020, ci troviamo a fare i conti con gli effetti della Pandemia da Covid-19 e tutte le operazioni e procedure messe in atto per ridurre il rischio di contagio, tra cui evitare il più possibile assembramenti, soprattutto negli ambienti scolastici.

Il Pedibus risulta quindi uno strumento molto utile nel supportare le entrate e le uscite scaglionate nelle scuole e nel promuovere momenti all’aria aperta per i bambini e le bambine, in modo sicuro, consapevole, responsabile e abituandoli a una sempre maggiore autonomia.

Il comportamento di tutti noi è fondamentale affinché la situazione migliori.

Vi sottoponiamo quindi un sondaggio preliminare con lo scopo di presentare l’iniziativa del Pedibus alla scuola E. Burioli.

Il Pedibus è un progetto condiviso tra famiglie, utile a far vivere meglio il percorso Casa-Scuola, una scelta consapevole di mobilità sostenibile e una buona pratica di contrasto al rischio di contagio da Covid-19.

Ti racconteremo cosa è il Pedibus, come funziona, quali percorsi potrebbero compiere i bambini e cercheremo di raccogliere quante più manifestazioni di interesse e domande a cui risponderemo in un prossimo incontro preparatorio.

Cos’è il Pedibus

Il Pedibus è un progetto che, da più di 10 anni, coinvolge alunni e famiglie di diverse scuole del territorio ravennate con ottimi risultati. Attraverso il pedibus, vengono individuati percorsi pedonali sicuri casa-scuola ideali per l’accompagnamento di gruppi di bambini e bambine, lungo itinerari prestabiliti con punti di partenza e orari definiti come un vero e proprio scuolabus.

È un progetto svolto in corrispondenza degli orari di ingresso e di uscita dalla scuola. I famigliari, a turno, si rendono responsabili dell’accompagnamento del gruppo di alunni, garantendo la presenza di un numero sufficiente di adulti al fianco dei ragazzi, prima e durante il percorso.

Gli obiettivi del Pedibus

Gli obiettivi del progetto sono:

  • favorire l’autonomia dei bambini negli spostamenti casa- scuola;
  • la riduzione del traffico e dell’inquinamento vicino alla scuola;
  • la trasformazione del tragitto casa-scuola in un momento ludico ed educativo attraverso uno sviluppo sociale, uno sviluppo dell’educazione stradale e un miglioramento delle condizioni fisiche;
  • la promozione di una mobilità più sostenibile e lo sviluppo nei bambini di una maggiore consapevolezza del territorio in cui si vive.

Come funziona il Pedibus

Ci si trova al Punto di Partenza dalle 8 alle 8:10. I familiari di turno, che si sono prenotati per fare servizio di accompagnamento in quel giorno, fanno l’appello dei bambini presenti. I familiari non di turno si accertano che i ragazzi siano stati registrati e presenziano fino alla partenza del Pedibus.

I bambini indossano una “Pettorina gialla Catarifrangente con il Logo Pedibus” che li rende riconoscibili e più visibili. Alle 8:10 il Pedibus parte. Gli accompagnatori organizzano la fila e guidano il Pedibus lungo il percorso definito, fino alla scuola.

I bambini vengono educati al rispetto delle regole di circolazione stradale, dell’attraversamento pedonale, al rispetto della corsia riservata ai pedoni. Alle 8:25 il Pedibus arriva a scuola. Entra prima che suoni la campanella, così che ci si possa preparare con calma all’entrata in classe. 

Perché è importante

Per i ragazzi il Pedibus è sinonimo di Amicizia, Gioco e Autonomia. Poter incontrare i propri compagni prima di entrare in classe, conoscere meglio altri alunni di altre classi, poter giocare, raccontare esperienze, stare insieme fra bambini e fra tanti adulti lì per loro, seppur per pochi minuti, è di grande aiuto per cominciare meglio la giornata.

Fra bambini e accompagnatori si crea una sorprendente confidenza che aiuta il Pedibus a funzionare sempre meglio. 

Il protocollo COVID

[3d-flip-book mode=”fullscreen” id=”1416″ ][/3d-flip-book]

Percorsi

Guarda ora i percorsi proposti, immagina di camminare la mattina con il gruppo di ragazzi che vanno a scuola. Scrivi che ne pensi nel questionario che seguirà.

Percorso “A”

Partenza dalla piazzetta della Farmacia del Savio, Via Romea Sud n. 589, seguendo verso Nord il percorso pedonale protetto, lungo la pista ciclabile di Via Romea Sud, giungendo all’incrocio con via delle Orfanelle. Quindi si svolta a sinistra e si giunge a scuola. Sono previste fermate intermedie lungo via Romea Sud.

Percorso “B”

Partenza dal parcheggio del Conad, via Saviazzo 12, proseguendo per via Saviazzio e poi svoltando a sinistra in via Don Alieto Melandri. Si giunge in via Romea Sud, dove si attraversa la strada, in prossimità di Via delle Orfanelle e si prosegue per giungere a scuola. 

Che ne pensi?

Ora ti chiediamo di dedicare a questa iniziativa qualche minuto per dire che ne pensi. 

Per permetterti di ricevere il riepilogo delle risposte o per correggere quanto hai scritto, ti chiediamo di inserire il tuo indirizzo mail.
















    A piediIn biciclettaIn auto



    Indica anche più soluzioni



    Se sei interessato, in base alle tue disponibilità, avrai la possibilità di partecipare agli accompagnamenti in modo libero e autogestito.






    Il compito è finito. Controlla bene il tuo indirizzo mail prima di inviare le risposte. Riceverai una mail con il riepilogo di quanto detto e le risposte date.

    Grazie della collaborazione!